Un nuovo anno di attività a Spazio Tadini per scoprire il rapporto tra economia, arte e cultura.

Com’è d’uso a Spazio Tadini le mostre sono quasi sempre un’opportunità per approfondimenti culturali su temi legati all’attualità. L’iniziativa Soldi D’artista, finalizzata a promuovere una diversa consapevolezza del valore del denaro, dell’uomo e dell’arte e della cultura, ospita pertanto una serie di eventi correlati. Inoltre, l’esposizione, visto il successo ottenuto, sarà permanente e diventa un progetto a lungo termine che si pone l’obiettivo di trasformare i Soldi D’artista in uno strumento di contributo volontario offerto dagli acquirenti ai singoli artisti e alle associazioni culturali che aderiranno all’iniziativa. Saranno come le mele per la ricerca scientifica, ovvero una forma nuova di finanziamento dell’arte e della cultura. Nel corso del 2012 si svolgeranno diversi interventi legati al tema arte, cultura ed economica e saranno ospitate serate e spettacoli ed esposizioni sul tema. L’obiettivo è trovare una soluzione alla crisi e cogliere, in questa situazione, le opportunità di cambiamento che possono nascere grazie alla creatività degli operatori del settore.

CALENDARIO eventi gennaio

•    DOMENICA 15 GENNAIO A PARTIRE DALLE ORE 17 – Artisti in saldo – un insieme di artisti si propone su offerta al pubblico presente ….

•    GIOVEDI’ 19 GENNAIO ORE 21-  “Cos’è il denaro” conferenza di Enrico Caldari, esperto di marketing, comunicazione pubblica e nuovi media, è anche ricercatore indipendente, e dal 2005 si interessa di sistemi monetari. Dal 2010 si dedica alla divulgazione, rivolgendosi al pubblico con una serie di conferenze intitolate “Cos’č il denaro?” e con un blog denominato “Kaldari Report”.

•    SABATO 21 GENNAIO ORE 16 – La poesia e la mercificazione dell’arte : letture poetiche a cura del gruppo I POETI DELL’ARIETE. Il gruppo, nato il 21 marzo 1990, è una formazione spontanea di poeti ed artisti, consolidato dal vincolo dell’amicizia ritengono che l’arte debba uscire dagli schemi classici per mantenere una sua autonomia che permetta di avere un ruolo di stimolo e di critica anche in periodi in cui il pensiero e la creatività vengono talvolta messi a tacere  a scapito dell’interesse economico. A seguire presentazione del catalogo di Gioni David Parra.

•    DOMENICA 22 GENNAIO ORE 15 – “E’ possibile una società senza denaro?” a cura del movimento Zeitgeist, gruppo di Milano con proiezioni di filmati e interventi del gruppo. Si tratta di un movimento internazionale che ha come finalità la costituzione di una società fondata su un’economia basata sulle risorse nel rispetto del Pianeta.

• MERCOLEDì 25 GENNAIO ORE 21 – “Jak Bank Italia” – Presentazione di una banca innovativa che non applica interessi su depositi e prestiti. Un modello svedese che sarà in funzione presto anche a Milano.

MERCOLEDI’ 8 FEBBRAIO ORE 21 – La Comunicazione per l’arte:  le strategie per far tornare di moda la cultura: Appuntamento con il Professor Mauro Pecchenino, fondatore e Direttore Responsabile del Periodico online FlipMagazine, Media Partner dell’iniziativa “SOLDI d’artista”.

•    VENERDI’ 10 FEBBRAIO ORE 21 –  Finissage “Soldi D’artista : ARTE E CULTURA RESPONSABILE E POSSIBILE”  un confronto dibattito tra operatori dell’arte, del teatro, della danza e della cultura per vagliare prospettive di sviluppo e di una politica culturale e artistica che possa fronteggiare la crisi finanziare e cogliere opportunità di sviluppo e rilancio creativo. A breve l’elenco dei partecipanti.

. VENERDI’ 9 MARZO  ORE 21 –  ONEIROS TEATRO ALLO SPAZIO TADINI PER SOLDI D’ARTISTA Assaggi di teatro– conferenza / spettacolo
Il 9 marzo l’associazione culturale Oneiros Teatro si racconterà in immagini, parole e assaggi di teatro per dare il proprio contributo alla manifestazione “soldi d’artista”.
Con la nostra partecipazione vogliamo portare la nostra testimonianza sulla difficoltà a far circolare l’arte perché questo è il modo per aiutarla a morire. Vogliamo esserci per dire che in questo momento preciso è diritto e dovere di ogni artista, a vario titolo, e con la propria specificità, continuare le consuete fatiche perché l’arte possa  vivere liberamente ed essere riconosciuta come ricchezza di tutti.

Annunci