L’uomo errante del 2000

Una mostra a cura di Melina Scalise e Francesco Tadini per raccontare i profughi di ieri e di oggi perchè per Emilio Tadini l’uomo nasce profugo è un viaggiatore errante con il costante bisogno di sopravvivere e di ricerca di senso. Diversi fotografi e artisti contemporanei hanno cercato con il loro contributo di dare un volto a questa ricerca che contraddistingue l’uomo di questo inizio Millennio.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...