Le previsioni del bene

C’era una volta un signore a cui cadde l’ombrello mentre camminava in un parco. Il tempo però era bello e non si capiva perché fosse uscito pensando che potesse piovere. E’ la domanda che si pose una donna che si accorse della caduta dell’ombrello dalla borsa dell’uomo e, pensando in cuor suo che fosse strano, glielo porse raggiungendolo. “Signore, mi scusi le è caduto l’ombrello!”

“Grazie – rispose l’uomo mentre piangeva”. La donna, in imbarazzo, le chiese: “Va tutto bene?”

Allora l’uomo la guardò con intensità negli occhi e le disse:

“Ho bisogno del mio ombrello signora, così come lei ha bisogno di fingere che per me vada tutto bene anche se mi ha visto chiaramente piangere”.

La donna turbata si sentì offesa: “Mi scusi, ma io le ho solo colto l’ombrello e volevo essere gentile”.

“Ma anch’io lo sono signora – rispose l’uomo – lei non deve proteggersi dalle mie lacrime chiedendomi se per me va tutto bene aspettando che le risponda si e me ne vada. Lei deve accettare che io, come uomo, possa rubarle del tempo e turbarla quanto basta per non farla sentire a posto con la sua coscienza solo perché mi ha raccolto un ombrello”.

La donna si spaventò e si allontanò credendo che fosse un po’ folle. Raggiunte le sue amiche davanti al negozio di scarpe raccontò l’accaduto e si misero a ridere.

L’uomo si mise seduto su una panchina a guardare il cielo assorto nei suoi pensieri. Da lì a poco arrivò, totalmente inaspettato, un temporale.

La donna che gli colse l’ombrello uscì dal negozio e sorpresa per l’acquazzone cominciò a correre per prendere il bus quando la raggiunse l’uomo con l’ombrello offrendole di accompagnarla. Presa alla sprovvista, avendo bisogno di protezione, non ci pensò due volte ad accettare l’aiuto nonostante lo guardasse con sospetto.

Da lì a poco si vide arrivare il bus in lontananza e l’uomo prima di congedarla le disse: “Come ha visto, il mondo non va mai secondo le nostre previsioni. Accetti che io sia talmente strano dall’esserne consapevole. Lo sono ancor più – e mi commuovo per questo – quando incontro una persona a cui hanno insegnato ad essere gentile preoccupandosi di dare agli altri ciò che credono che serva, ma non si domandano di conoscere chi sono e cosa voglio”.

Il bus arrivò, la donna vi saltò su dopo un ultimo intenso sguardo con l’uomo. Lei da quel giorno non riuscì più ad offrire qualcosa a qualcuno senza guardarlo negli occhi. Lui la vide allontanarsi sul bus e sorridendo chiuse l’ombrello perché quel giorno anche la pioggia era bella: aveva visto negli occhi un essere umano.

di Melina Scalise

Ogni riproduzione è vietata senza citare l’autore.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...