Favola della notte: il filo d’erba

C’era una volta, un filo d’erba così esile che temeva il vento. Si agitava, oscillava e tutto questo lo disorientava. Ma venne l’acqua e il tuono, il vento cessó e per un poco non annegó. Infreddolito affrontò la notte e all’alba incontrò una farfalla e le chiese: “Ma tu non hai paura?”. La farfalla si posò delicata sulla sua schiena e gli disse: “Io non ho radici e volo libera nel cielo!”. É si levò. Il tempo passò e quel tenero filo d’erba raggiunse il cielo e un piccolo e tenero bruco che mangiava una foglia del suo ramo gli chiese: “Ma tu non hai paura? “. Allora rispose:” C’era una volta una farfalla che prima era un bruco che mi ricordò che avevo radici: non potevo volare, ma resistere “. Allora il bruco che non sapeva che sarebbe diventato una farfalla smise di avere paura ed imparò ad avere pazienza perchè tutto cambia, é una questione di tempo ed ognuno avrà il suo cielo.