Favole per la notte: “La strada”

C’era una volta, c’era una porta, c’era una soglia e una strada che non era più quella di una volta. Se Gino non avesse aperto la porta, la strada sarebbe rimasta nascosta, sarebbe rimasta sempre la stessa di una volta. “Chiudi la porta” – le disse Maria – “non far che la strada ti porti via” . “Non posso star qui sulla soglia – rispose Gino controvoglia – cosa credi ci voglia perchè ormai di questo non mi dolga?”. Maria non rispose e si diede una mossa buttó per aria ogni cosa e così quel che c’era non era più quello di una volta.

Di Melina Scalise, vietata ogni riproduzione senza citare l’autore.